FANDOM


Guardiola-mourinho-y-ferguson-compiten

Gli allenatori sono persone che hanno avuto una carriera calcistica alle spalle e hanno deciso di rimanere nel settore di Calcio, per insegnare ai futuri giocatori i segreti del loro successo e portare una squadra al successo nei vari campionati e competizioni.

Sport di gruppoModifica

Praticamente ogni sport di gruppo comprende una figura di allenatore al suo interno, sebbene vi sia la possibilità di squadre cosiddette "autogestite", cioè prive di un unico responsabile del team in questione, soprattutto ai livelli più amatoriali.

Negli sport di gruppo, un allenatore ha solitamente compiti generici a livello tattico, atletico e psicologico, e normalmente è affiancato da uno o più assistenti a cui demanda i compiti più specifici durante gli allenamenti. In particolare, un allenatore può essere assistito da:

  • un vice-allenatore (o allenatore in seconda), con cui coopera per l'impostazione degli allenamenti settimanali e che lo affianca durante le partite;
  • uno o più preparatori, che si occupano esclusivamente della preparazione fisico-atletica dei giocatori della squadra in questione durante gli allenamenti.

L'allenatore è anche colui che è normalmente l'unico responsabile della scelta della formazione da mandare in campo, dei giocatori in panchina, nonché delle sostituzioni durante le partite. Nella maggior parte degli sport, ma con alcune eccezioni, l'allenatore deve essere sempre in possesso di un'abilitazione di ruolo, normalmente ottenuta mediante conseguimento della stessa previa partecipazione a un corso di formazione. In particolare, nel calcio è nota la necessità, per tutti gli allenatori professionisti, del possesso di un patentino che viene assegnato ogni anno al termine dei corsi tenuti dal Settore Tecnico della FIGC a Coverciano, presso Firenze. Va distinto il ruolo di allenatore da quello di commissario tecnico, che invece è un selezionatore vero e proprio che si occupa di una rappresentativa nazionale maggiore o under 21 cioè di giovani di età compresa tra i 17 e i 21 anni, dopo dei quali si può accedere a quella maggiore. Esistono casi in cui un giocatore con meno di 21 anni è stato convocato nella nazionale maggiore, in quanto dotato di qualità tecniche, tattiche e fisiche tipiche di giocatori anagraficamente più grandi.

GalleriaModifica