FANDOM


Alessandro Del Piero 6

Alessandro Del Piero è un calciatore italiano, attaccante del Sydney FC e campione del mondo con la Nazionale italiana nel 2006.Soprannominato Pinturicchio, si è segnalato sin da giovane come uno dei maggiori talenti espressi dal calcio italiano.Capitano della Juventus dal 2001 al 2012, ha segnato in tutte le competizioni a cui ha partecipato con la squadra, di cui detiene il primato assoluto di gol (290) e di presenze (705).È terzo nella classifica dei migliori marcatori italiani di tutti i tempi (335 gol, dietro a Silvio Piola, 364 gol e Giuseppe Meazza, 338 gol). È stato inserito per tre anni consecutivi (1995-1996, 1996-1997, 1997-1998) nella Squadra dell'Anno secondo l'associazione European Sports Magazines.[1]

L'Association of Football Statisticians (The AFS), classificando i Più grandi calciatori di sempre, lo ha incluso al 60º posto. Nel 2000 è risultato essere il calciatore più pagato del mondo tra stipendio e introiti pubblicitari. Vince il Trofeo Bravo nel 1996. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, redatta da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della Federazione internazionale, ed è anche risultato 49º nell'UEFA Golden Jubilee Poll, un sondaggio online condotto dalla UEFA per celebrare i migliori calciatori d'Europa dei cinquant'anni precedenti.[1]

Inoltre è stato incluso tra i 50 candidati al Pallone d'oro sei volte, classificandosi quarto nel 1995 e in quello contestato del 1996. Con la Nazionale ha totalizzato 91 presenze e 27 reti, partecipando a tre Mondiali e quattro Europei. È stato il migliore calciatore italiano nel 1998 e nel 2008, nominato dall'Associazione Italiana Calciatori.Nel 2007 lascia la sua impronta nella "Champions Promenade" vincendo il Golden Foot.[1] Ha conquistato quattro titoli di capocannoniere, il primo in UEFA Champions League nel 1997 con 10 gol, il secondo nel 2006 in Coppa Italia con 5 gol, il terzo nel 2007 con 20 gol in Serie B e il quarto in Serie A con 21 gol nel 2008.Nel 2011 è risultato essere il secondo calciatore più popolare d'Europa secondo la International Federation of Football History & Statistics, alle spalle di Francesco Totti.[1]

BiografiaModifica

Primi anniModifica

Il giocatore passò l'infanzia nella frazione di Saccon di San Vendemiano, nella casa di famiglia dove ancora oggi vive con la madre Bruna, vedova del padre Gino deceduto nel 2001. Ha un fratello più grande di nove anni, Stefano, con un passato da calciatore dilettante, che dal 2007 è il suo procuratore e una sorella adottiva di nazionalità romena. Ha conseguito il diploma di ragioneria. Molto riservato riguardo alla sua vita sentimentale, il 12 giugno 2005 sposò in gran segreto la fidanzata storica Sonia Amoruso, cui era legato dal 1998.[1]

La cerimonia ebbe luogo in una chiesetta sulla collina di Torino, nella piccola parrocchia di Mongreno e venne celebrata da don Luigi Ciotti.Il loro primo figlio, Tobias, è nato il 22 ottobre 2007,mentre la secondogenita Dorotea è nata il 4 maggio 2009. Il 27 dicembre 2010 è diventato padre per la terza volta, di Sasha.Al di fuori del mondo del calcio, pratica con regolarità il golf e ama la pallacanestro e il tennis. Nel 2013 fonda, insieme all'attore statunitense Patrick Dempsey, il team automobilistico Dempsey/Del Piero Racing, con l'obiettivo di partecipare alla 24 Ore di Le Mans e al campionato American Le Mans Series.[1]

È tifoso e amico personale del cestista canadese Steve Nash, oltre che del musicista Noel Gallagher, ex Oasis. Nel 2006, in occasione dei XX Giochi olimpici invernali, svoltisi a Torino, fece da tedoforo portando la fiaccola olimpica. Nel 2007 è comparso insieme ad altri colleghi calciatori nel film L'allenatore nel pallone 2. È fra i personaggi sportivi più ricercati dalle aziende che vogliono pubblicizzare il loro marchio. È apprezzato per le sue qualità umane, per la sua educazione e pacatezza, e per il senso di responsabilità che lo ha sempre contraddistinto.[1]

Del Piero e l'Avvocato AgnelliModifica

Alessandro-del-piero-ultima-partita-12

Alessandro Del Piero

L'avvocato Agnelli si dimostrò un suo ammiratore, affibbiandogli alcuni soprannomi: nell'agosto del 1995 lo chiamò "Pinturicchio", come il pittore rinascimentale, per differenziarlo da Roberto Baggio a cui aveva attribuito il soprannome di "Raffaello", riferendosi alla bellezza del suo modo di giocare e dei suoi gol. Successivamente diventò "Godot", per motivarlo nel difficile periodo successivo all'infortunio al ginocchio.[1]

GalleriaModifica

NoteModifica

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 1,7 Alessandro Del Piero su Wikipedia